01 agosto 2011

CUPCAKES GELATO



Quale cibo mi rappresenta di più?
Direi decisamente un dolce.


E' la prima cosa che ho imparato a fare da bambina.
(la seconda è stata la pasta fatta a mano)


Sarei un dolce versatile e fresco, 
qualcosa che possa cambiare aspetto e gusto
senza mutare la sua essenza più vera, 
senza mutare il cuore.


Molti forse si fermerebbero all'aspetto esterno, 
coglierebbero piccole sfumature, 
senza darmi un'opportunità.



Altri invece mi metterebbero alla prova 
e scoprirebbero quanto ancora c'è in quel mondo
da scoprire.


A questi ultimi lascio che mi divorino piacevolmente fino alle briciole,
finchè si sentano appagati e sazi.


CUPCAKES GELATO 
(per 16 pezzi)

Avevo visto questa meravigliosa idea di cupcakes da Francesco, e l'avevo tenuta da parte in attesa di trovare delle piccole cialde gelato che si prestano bene a realizzare una forma non troppo generosa e stucchevole. Ho realizzato l'impasto di base recuperandolo dalla mia adorata Leila Lindholm nel libro "Pane, dolci e biscotti"e facendo piccole modifiche.

3 uova
170 gr di zucchero
50 gr di miele
1 bustina di vanillina o un cucchiaio di zucchero vanigliato
100 gr di burro fuso
100 ml di latte
210 gr di farina 00
2 cucchiaini di lievito in polvere
1 pizzico di sale
il succo di un limone

- cialde gelato già pronte
- gelato del gusto preferito

Montate lo zucchero, il miele, le uova e la vanillina finchè non avrete un composto piuttosto spumoso. Aggiungete il burro fuso, il sale e il latte ed amalgamate. Unite la farina e il lievito e continuate ad amalgamare gli ingredienti. Aggiungete il succo di limone e rimestate velocemente.
Versate due cucchiai di impasto nelle cialde e infornate a 180° per 20 minuti.
Sfornate, lasciate raffreddare e decorate con palline di gelato del gusto che preferite, magari bagnando un po' il cupcake con caffè o liquore o succo di frutta a scelta.