03 aprile 2009

Schiacciate allo zafferano


Da mesi ormai ho messo da parte il bastone della pioggia... inutilmente! Da qualche parte ci sarà sicuramente qualcuno che ci starà giocando! Ho pensato a lungo al sole oggi. Al solo pensiero ne ero quasi abbagliata, cercavo di ricordare il luccichio del mare nelle prime ore del mattino, i primi timidi raggi della giornata, l'aria fresca, la giacca a vento, le rondini. Cercavo di ricordare perchè ormai sono giorni che piove! Non voglio che questo blog diventi il ritrovo dei luoghi comuni, e quello del tempo-clima è purtroppo quello che temo di più, ma oggi avevo disperatamente bisogno di curarmi col GIALLO SOLE. L'ho cercato ovunque, in ufficio solo un evidenziatore, per strada qualche oggetto in vetrina, sul pullman la fede al dito, a casa le mie spezie! Niente è più giallo sole dello zafferano... Così ho lasciato che sporcasse le mie mani e che impastando mi scaldasse come il ricordo di quei timidi raggi che, forse, domani troverò.

Il pane nasce dal bisogno di sole.

Per 8 schiacciatine:

350 gr di farina 00
1 bustina di lievito secco
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero
1 bustina di zafferano
30 gr di olio extravergine di oliva
150 gr di acqua tiepida

Setacciate la farina con il lievito e lo zucchero, aggiungete l'acqua e lo zafferano e iniziate ad impastare. Aggiungete il sale e l'olio e impastate per almeno 5 o 10 minuti fino ad avere tra le mani un impasto caldo, morbido ed elastico.
Lasciate lievitare 40 minuti. Riprendete l'impasto, formate 8 schiacciatine di 1 cm di altezza e lasciate lievitare altri 30 minuti mentre scaldate il forno a 200°. Praticate dei tagli sulla superficie delle schiacciate con un coltello affilato e infornate per 20 minuti.
Questo pane dal sapore deciso è ottimo per accompagnare una cenetta di pesce!

1 commento:

  1. fatto! ora sta rilievitando in fantastiche pagnottine.

    RispondiElimina

Spazio per i vostri pensieri