19 novembre 2015

Galantina di pollo per Taste Abruzzo




La prima ricetta preparata da mia madre per Cucinalkemika e per Taste Abruzzo!
Non è vero che io non sappia preparare la galantina di pollo, la verità è che come la prepara lei non c'è confronto. 

Di questo cibo amo il fatto che abbia bisogno di più passaggi prima di essere cucinato a fuoco dolce, la sua ricchezza richiede pazienza e lentezza, proprio come tutte le cose che si desiderano di più, non trovate anche voi?

Qui, da Taste Abruzzo, trovate la ricetta e anche un pezzo della sua storia, buona lettura!





19 ottobre 2015

Polpette di pane per Taste Abruzzo


Ho riproposto su Taste Abruzzo le polpette di pane di cui vi avevo parlato ben cinque anni fa
la loro semplicità è davvero sbalorditiva, così come il sapore, ogni volta diverso a seconda del pane che decidiate di usare. 

Sono molto legata a questa (non) ricetta, perchè mi fa tornare indietro nel tempo, mi fa incontrare di nuovo nella memoria persone meravigliose che hanno avuto un passaggio importante nella mia vita, regalandomi la propria conoscenza. 

Sono grata per questo dono, perchè hanno voluto condividerlo con me. 

Questa volta le ho servite con una salsa di mele agrodolce, davvero un connubio interessante!




17 settembre 2015

Granita di succo di frutta



L'altalena vissuta da questa ricetta (che in realtà è più un'idea che una ricetta)
 è molto simile al saliscendi della mia vita in questo ultimo periodo.

L'ho pensata e prodotta l'estate scorsa in vacanza, in seguito accantonata,
di nuovo riproposta e apprezzata in casa nostra questa estate.



Quando mi sono decisa a darle una sistemazione su questo blog è arrivato l'autunno (due settimane fa), così è diventata di diritto una bozza
alla quale avevo già dato il nome di "forse ce la fai nel 2016!".


Così come la sorte di questa granita, un succo di frutta ghiacciato e grattugiato come fosse formaggio,
è stata la mia ultima fetta di vissuto, un dondolarsi tra la paura di lasciare andare un grande progetto che mi ha coinvolta negli ultimi quattro anni (il dottorato di ricerca) e il desiderio di chiuderlo per sempre, liberandomi di questo grande impegno per percorrere, ormai libera, nuove strade.


E ce l'ho fatta.
A pubblicare la ricetta e a diventare Dottore di Ricerca in Scienze.
E adesso quello che sento è che se ce l'ho fatta, niente potrà più fermarmi.





GRANITE DI SUCCO DI FRUTTA



Per il succo di frutta fatto in casa

200 gr di zucchero di canna
1 lt di acqua
800 gr di pesche bianche pesate già sbucciate e denocciolate, a pezzetti
qualche foglia di erba limoncina
Fate bollire l'acqua con lo zucchero e quando lo sciroppo è ancora caldo tuffateci dentro i pezzetti di frutta e le foglie fresche di erba limoncina lavate per bene. Frullate il tutto con un mixer ad immersione oppure poco per volta in frullatore tradizionale. Riempite delle bottiglie e lasciate raffreddare, poi conservate in frigo  e consumate nell'arco di 3 giorni.

NOTE:
- la ricetta è simile a quella proposta qui (nel lontano 2009), ho aggiunto in questo caso più frutta creando un succo molto più corposo e denso, ottimo per realizzare in seguito la granita.
- potete usare la frutta che desiderate, il procedimento sarà sempre lo stesso. La quantità di zucchero invece varia in base al grado di maturazione della frutta che avrete scelto.
 


Per le granite


Versate il succo di frutta ormai freddo nei bicchieri di plastica usa e getta e lasciate ghiacciare in congelatore per alcune ore. Togliete dal freezer e lasciate qualche minuto a temperatura ambiente per permettere di staccare il blocco ghiacciato dalla plastica. Grattugiuate con la grattugia del formaggio e servite in un bicchiere decorando con pezzi di frutta o menta.


Per la granita al limone che vedete in foto ho fatto bollire il succo di 2 limoni con 500 ml di acqua e 170 g di zucchero semolato. Ho lasciato sul fuoco finchè lo zucchero si è sciolto, poi ho spento e lasciato raffreddare. Ho aggiunto delle fette di limone e fatto ghiacciare nei bicchieri come il succo di cui vi ho appena parlato e ho grattugiato il tutto con la solita grattugia del formaggio. Se non amate il sapore intenso dei pezzetti di limone, non aggiunegete le fette prima di ghiacciare.


10 agosto 2015

Gelato di ricotta e coni di ferratella per Taste Abruzzo


 

Io non so se accada anche a voi, perdere pezzi di memoria e poi d'un tratto, dopo anni, proprio mentre non li stavi cercando, riafferrarli grazie a un gesto o un sapore, un ritornello, una foto. 

E' proprio quello che è accaduto per questa ricetta, mentre ero in cerca di un gelato facile da fare senza gelatiera, ho ricordato le mani di mia madre intente ad amalgamare zucchero, ricotta, panna e liquore e accompagnarli ora con una ferratella, ora in una coppetta con tanta frutta fresca.

Questo gelato si presta a mille varianti, può persino diventare un semifreddo (perchè in realtà lo è), il trucco come sempre è scegliere ottimi ingredienti di base!

Lo trovate su Taste Abruzzo, so di avervi lasciati per molto tempo, ma tornerò presto, intanto vi auguro buone vacanze ovunque andiate!