22 settembre 2009

Una montagna di dolcezze


E' proprio quello che ho realizzato per il primo compleanno di Viola: una vera e propria montagna di squisitezze. Qui vi mostro una piccola parte del reparto dolci...ho trascorso interi pomeriggi in cucina, ma ne è valsa la pena perchè poi mi sono goduta la festa assieme alla piccola festeggiata, Andrea e tutti gli invitati. Non so quanti di voi facciano ancora le feste di compleanno in casa. Io conservo un ricordo ancora vivo di quelle che organizzavamo da bambini in casa dei miei o in quelle dei nostri amici. Bastava davvero poco: un po' di musica nel giradischi, i dolci, i piatti colorati e gli scherzi e le risate tra di noi. Non cambierei le feste in casa con nessun altro posto al mondo. Anche se questo significa lavorare molto per preparare e per poi rimettere a posto ogni cosa naturalmente incastrandolo nel quotidiano delirio. Non rinuncerei mai a quella autentica sensazione di appagamento di quando chiudi la porta mentre accenni ancora un saluto all'ultimo invitato che se ne va. Ti senti vuota e felice. Ed è bellissimo sentire poi per tutta la settimana, le voci della gente che risuonano ancora tra le mura di casa tua.

Per la tua prima festa.

13 settembre 2009

BACI PER UN ANNO SPECIALE


AUGURI CUCINALKEMIKA! E' il tuo primo compleanno! Per festeggiare non potevo che farlo con il ritorno del cioccolato! Un anno è trascorso, è volato, quello che era iniziato per gioco ora fa parte della mia vita ogni giorno, quello spazio fisico che è la mia cucina dove condivido ogni cosa è diventato virtuale e ha aperto le porte a tutti. Vi avevo già brevemente accennato di come vivo questa esperienza nel post precedente, ma a breve vi prometto che parlerò meglio di come è nato tutto! Per ora ringrazio tutti quei lettori che mi seguono giorno per giorno, tutti quelli che amano lasciare commenti, tutti quelli che sbirciano senza commentare, tutti quelli che riflettono sulle mie parole, tutti quelli che a volte si ritrovano nei miei pensieri, tutti quelli che provano a ricreare qualche volta le mie ricette, tutti quelli che mi chiedono consigli e si fidano, tutti quelli che mi salutano per strada e mi fanno domande, a tutti, vi regalo baci, perchè un anno così è davvero speciale, un anno con voi, un anno di idee.

Settembre è un mese eccezionale, pieno di anniversari e compleanni, tra poco quello della mia piccina, ma ora gustatevi questi baci, tutti per voi!

BACI DI CIOCCOLATO (per 30 pezzi)

70 gr di panna fresca (non montata)
240 gr di cioccolato gianduja
120 gr di granella di nocciole
300 gr di cioccolato fondente
30 nocciole intere

Scalda la panna fresca e unisci il cioccolato gianduja. Mescola fino ad ottenere una crema omogenea. Aggiungi la granella di nocciole e mescola. Forma con una tasca da pasticcere senza bocchetta tanti mucchietti grandi come una noce su un foglio di carta da forno. Metti in frigo per un'ora. Togli dal frigo e metti sopra ognuno una nocciola intera. Fondi il cioccolato e con una forchetta immergi i cioccolatini. Lascia raffreddare e servi nei pirottini.

11 settembre 2009

Latte sodo alla banana


Quando curi un blog accadono molte cose. All'inizio pensi di creare un piccolo giardino dove puoi raccontarti, dove metti le cose migliori, un posto comodo per te e i tuoi pensieri, i tuoi lavori, il tuo quotidiano. Mentre la giornata scorre e sei in silenzio coinvolta nelle varie faccende da sbrigare la tua mente lavora al blog. Lavora nel tuo giardino. Le idee accorrono e fanno a gara per essere scelte, ma la giornata è lunga, solo un paio al massimo saranno in grado di diventare veri semi da piantare. E di germogliare. Allora cominci a proteggere quei semi come fossero un tesoro. Le cose da fare aumentano, il lavoro ti occupa gran parte del tempo, ma tu, irrefrenabile e caparbia, non lasceresti mai disperdere quei semi. Dopo la buonanotte finalmente te ne puoi liberare. Li hai accuditi per tutto il tempo, è ora di lasciarli andare nel giardino a vivere. Ti senti sollevata, in fondo questo spazio lo hai creato per stare in pace, lo hai creato per te.

Ma in tutto questo zelo hai dimenticato che la chiave per entrare ce l'hanno tutti.

Il piccolo giardino è cresciuto. Qualcuno mi incontra per strada e mi fa i complimenti. Molti non amano lasciare i commenti. E' strano, crei uno spazio web e poi ti trovi sempre a parlarne a voce e scambiare commenti e consigli al telefono o per strada. Tutti, in ogni caso, mi chiedono di pubblicare ricette facili. Ho scoperto di non essere l'unica a non avere tempo, e per assurdo, credo di avere più tempo di tutti gli altri!

Un dessert facile facile, fresco, leggero, per salutare l'ultimo spicchio d'estate per salutare tutti quelli che mi incontrano.

LATTE SODO ALLA BANANA

400 gr di latte
2 cucchiai di miele
2 banane (circa 400 gr)
un cucchiaio colmo di maizena
1 limone o un lime

Ricava la scorza dal limone o dal lime e mettila in un pentolino con 300 gr di latte e il miele. Porta al limite dell'eboliizione ed elimina la scorza. Aggiungi la maizena sciola con il latte freddo rimasto (100 gr) e prosegui la cottura per 4 minuti mescolando continuamente, in modo da ottenere una crema bianca e densa che lascerai intiepidire.
Frulla le banane (tranne qualche fettina per la decorazione) con il succo di lime o di limone e aggiungi al latte sodo. Distribuisci in 4 bicchieri e lascia raffreddare in frigo per almeno 2 ore.

08 settembre 2009

Marmellata di fichi [alla liquirizia] + Schiacciata di fichi e rosmarino



Sono sempre alla frutta,
ma posso riprendermi tutto,
appena lo voglio
appena decido.
E'... che adesso mi piace così.
E' dolce rimanere immobili.
Gustare questo momento della vita di un fiore appena sbocciato.
Lasciare che il suo profumo inebri le mie ore.
Permettersi di essere assorbita solo dalla sua voce.
Tornare bambina e ricordare tante cose spensierate.
Adesso mi piace così.

Una marmellata e una schiacciata, per trastullarmi nel dolce sapore della frutta con un pizzico di tono amaro, per ricordarmi di tornare con i piedi a terra, qualche volta, quando deciderò.


MARMELLATA DI FICHI [Alla liquirizia]

800 gr di fichi neri sbucciati (piccoli e sodi)
400 gr di zucchero di canna grezzo [che ha il tipico aroma di liquirizia]
(Io ho usato quello biologico integrale COOP)
Succo di due limoni

Versa i fichi sbucciati e tagliati a metà in una pentola, unisci lo zucchero e il succo dei limoni e fai cuocere 45 minuti. Quando la marmellata ha raggiunto la densità desiderata versala nei barattoli ancora caldi, sterilizzati, chiudi ermeticamente e rovesciali 15 minuti. Conservala al buio 6 mesi, se la apri conservala in frigo.


SCHIACCIATA DI FICHI e ROSMARINO

500 gr di farina 0
200 gr di acqua a temperatura ambiente
mezzo cubetto di lievito di birra
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero
50 gr d strutto
16 fichi (8 verdi 8 neri)
3 rametti di rosmarino

Fai la fontana con la farina e versa al centro il lievito sbriciolato e lo zucchero. Mentre versi poco alla volta l'acqua comincia ad impastare. Aggiungi il sale e lo strutto e termina ottenendo un impasto morbido come quello della pizza. Lascia lievitare un'ora in un posto caldo. Stendi l'impasto in una teglia e cospargilo di rosmarino che avrai tritato finemente. Copri con le fette di fichi sbucciati alternando i due colori e insaporisci con un po' di sale. Cuoci a 200° per 20 minuti e servi con del prosciutto crudo.