28 agosto 2009

Succo e marmellata di pesche bianche



Sono alla frutta. Si dice così, vero? Sapevo che questo momento sarebbe arrivato, certo mi aspettavo più in là nel tempo... ma quanto più in là se ho già i capelli bianchi? 

Non risolvo le cose certo ironizzando, il fatto è che non so più dove sono. 
Certo sono seduta, scrivo, sono al mare, nuoto, sono al mercato,compro verdura, sono per strada, chiacchiero con un passante, in macchina, penso a guidare, sono, nel senso di "mi trovo". 

Ma IO, IO dove sono? Io non mi ritrovo. 
Dove sono le mie letture preferite? dove è andata a finire quella Banana Yoshimoto che mi faceva sognare? E i viaggi di Chatwin che mi lasciavano senza fiato? Le poesie d'amore di Sibilla Aleramo? La lampada soffusa accesa fino a tarda notte in sala? La mia musica etnica? Il novecento di Tiziano Terzani? Le lezioni di Yoga?

Cammino per casa scalza, inciampo nei giochi, libri della Pimpa, animali di stoffa che solo lei sa far parlare [a me non sono mai piaciuti, ma la Viola ci fa dei gran discorsi], palloncini, scarpine, il silenzio, lei dorme, se è sveglia ride e cerca di parlare. 

Il tempo si è dilatato perchè in quello stesso tempo in cui vivevo sola ora ci vivo in tre, ma paradossalmente per me non ho più spazio, in questo tempo dilatato. 

Credevo che questo momento arrivasse più in là. Lo pensavo guardando il mio album fotografico da bambina, guardavo mia madre che si divideva con altri quattro [mio padre e noi tre]. 

Non mi ero mai resa conto però che mia madre avesse la mia età in quelle foto. Perciò credevo che questo momento arrivasse più in là, quando è quasi naturale investire le energie solo sull'altra parte di te: i figli. Ma la vita non sono i figli. Nonostante lo sappia bene, sono comunque alla frutta.

Sono diperatamente innamorata di questa piccola famiglia che cresce.

Dai fiori nascono i frutti, dalla frutta i succhi e le marmellate per godere dei sapori estivi anche nell'inverno che è alle porte.








PER 2 lt circa di SUCCO DI PESCHE:

200 gr di zucchero
1 lt di acqua
500 gr di pesche bianche pesate già sbucciate e denocciolate, a pezzetti

Fate bollire l'acqua con lo zucchero e quando lo sciroppo è ancora caldo tuffateci dentro i pezzetti di frutta. Frullate il tutto con un mixer ad immersione oppure poco per volta in frullatore tradizionale. Riempite le bottiglie o i barattoli sterilizzati, chiudete ermeticamente e fatele bollire in una pentola per mezz'ora. [in questo modo potrete conservarlo a lungo, altrimenti se saltate questa fase consumate il succo entro due giorni].



MARMELLATADI PESCHE BIANCHE

1 kg di pesche bianche pesate già sbucciate e denocciolate, a pezzetti
400 gr di zucchero
100 gr di miele
il succo di un limone

Lasciate per una notte i pezzetti di pesca a macerare nel miele e nel succo di limone in frigorifero. Il giorno dopo mettete la frutta e lo zucchero in una pentola e fate cuocere circa 30 minuti finchè la marmellata non avrà raggiunto la consistenza desiderata [Fate questa prova: prendetene un cucchiaino e versatelo su un piatto inclinato, se scorre con molta lentezza la marmellata è pronta].

Versate nei vasetti sterilizzati, chiudete e rovesciate 15 minuti. Conservate in luogo fresco e buio, se la aprite conservate in frigorifero.

3 commenti:

  1. ..fantastico passare da te e poter avere la libertà di scegliere come deliziare la mente e il cuore..con le tue parole e le tue ricette e siccome sono una pigra in cucina mi delizio con le tue parole e le sento tutte mie e..non importa se il tempo per noi si è dilatato..stiamo imparando comunque un sacco di cose..
    ti abbraccio e vado a leggere il tuo lavoro..sveva è andata ora a dormire..per rimanere in tema!bacioni
    roberta

    RispondiElimina
  2. la tua composta e' stata piu' che ampliamente apprezzata. a casa siamo tre golosoni che non ti dico...

    RispondiElimina
  3. Ciao, sono polepole del CircoloVizioso. Ho appena letto di te da Roberta e mi sono precipitata a leggere questo bellissimo blog. Che parla di cose che conosco anche io: quelle sensazioni di cui scrivi, quel senso di 'Io dove sono?' lo sto provando anche io, e mentre guardo la mia piccola meraviglia che dorme beata (dopo una notte agitata x il naso chiuso... ma com'è, la mattina si apre per magia?!) e la tenerezza mi imbriaca, penso: ho sospeso per un periodo la mia vita, quella miasolomia, ma deve pur ricominciare, un giorno...
    Sta solo a noi trovare il modo per ritrovare quei momenti, quei libri e quelle musiche. Ma sono sicura che ce la faremo!
    Da oggi hai un'amica in più... ;-))
    polepole

    RispondiElimina

Spazio per i vostri pensieri