15 settembre 2010

MARMELLATA DI CIPOLLE ROSSE


















E se un giorno mi spogliassi di tutto? Non sono legata alle cose. Sì le cose sono belle, le cose fanno parte della nostra vita e ci permettono di fare tante cose. Ma io, io ho una specie di repulsione per l'affezione alle cose che non cambiano mai. D'altronde amo il cibo che è sempre mutevole e amo le stagioni, amo la natura, amo le giornate con il tempo instabile, amo il disordine, amo gli imprevisti, amo cambiare idea, amo il cambiamento. L'immutabilità mi annoia o peggio ancora mi crea ansia ed inquietudine. Agli oggetti, le cose, quelle sulle quali puoi scrivere "per sempre così" non do alcuna importanza se non quella legata all'uso che ne faccio. Anche i regali che mi piacciono tanto hanno lo stesso effetto. Ciò che li tiene di più in vita nella mia memoria è il ricordo della persona che me li ha donati, l'attimo indimenticabile in cui li ho ricevuti, ma poi... tutti in riga, tutti al loro posto per essere usati. Così devo dire l'unica cosa che conservo sono le marmellate, ma attenzione, non tanto a lungo. Ho come l'impressione che tutto sfugga e tenere da parte qualcosa... non serve, almeno per me. Così i libri ed i cd sono logori da quanto li ho usati, i piatti del primo servizio li uso ad ogni festa, le posate in argento le metto quotidianamente in lavastoviglie, il mio corredo va e viene dalla lavatrice allo stendipanni e così via. Io uso tutto e quando una cosa si rompe o mi stanca la riuso in altro modo, la trasformo e non mi dispiace separarmene se proprio è irrecuperabile. Quello che è certo è che non tengo nulla da parte perchè, se volessi spogliarmi di tutto, non avrei mai il rimpianto di aver aspettato il domani per fare una nuova esperienza.

Spogliarsi come cipolle e sentirsi leggeri.

MARMELLATA DI CIPOLLE ROSSE

1 kg di cipolle rosse sbucciate e affettate
200 gr di zucchero
200 gr di miele di acacia
100 gr di aceto balsamico
2 mele grattuggiate (con la buccia)

Ho messo le cipolle affettate in un contenitore con lo zucchero e il miele per tutta la notte a macerare. Il giorno dopo ho aggiunto le mele grattuggiate e l'aceto balsamico e ho cucinato circa 1 ora e trenta a fuoco basso finchè tutto il liquido si è assorbito e la marmellata aveva un aspetto cremoso. Ho invasato nei barattoli sterilizzati.

La userò per accompagnare il formaggio pecorino o il bollito, ma mio padre dice che sul pane è strepitosa!

6 commenti:

  1. Fai bene a utilizzare tutto...io ancora, mi tengo da parte il servito "buono"...a cosa servirà mai, poi! Dovrò iniziare ad usarlo! Hai proprio ragione! La marmellata di cipolle sul formaggio è divina! Brava!

    RispondiElimina
  2. oh, che bello, sono così anch'io, ma mi manca la tua "leggerezza" e soavità.
    baci

    RispondiElimina
  3. Marmellata di cipolle rosse.... non ci ho mai pensato sino ad oggi però! grazie per il suggerimento e.... condivido appieno il tuo pensiero,ciao

    RispondiElimina
  4. Ciao Bu piacere di conoscerti, siamo viaggiatori golosi in cerca di nuove amicizie e il tuo blog ci piace per cui torneremo a trovarti...
    Diventiamo anche tuoi sostenitori cos' non ci perdiamo di vista...
    Ciao a presto...

    RispondiElimina
  5. Parole verissime, ma poi nella realtà faccio molta fatica a metterle in pratica. Certe volte sembro "MastroDonGesualdo" attaccato alle sue "robe". Conservo tutto, raramente butto... certo però che le uso tutte... in primis il servizio buono!
    Quando esasperata mi prendono i 5 minuti, butto furiosamente un po' di cocci, mi sento cipolla solo per due giorni, al terzo già rimpiango d'aver buttato via questo o quello! Sono tutta Mia Nonna!
    Non riesco a decidermi se mi piace piu' la foto o la ricetta!
    come sempre sei unica!
    baci cara!

    RispondiElimina
  6. Ciao! ti scopro ora grazie a Stefania (Cool&Chic...) che ha rifatto i cupcakes alla camomilla... ora vedo questo marmellata e vedo che siamo in sintonia
    http://crumpetsandco.wordpress.com/2010/10/11/confit-di-cipolle-di-tropea-alla-birra-e-timo/

    anche per l'amore per erbe e frutti spontanei.... ho visto lo sciroppo di sambuco ..io coi fiori in primavera avevo fatto anche la marmellata di fiori! ...ti aggiungo al feedreader perchè già so che il tuo blog mi darà un sacco di suggerimenti e idee golose!
    grazie e piacere!

    Terry

    RispondiElimina

Spazio per i vostri pensieri