01 novembre 2011

Biscotti alla marmellata d'uva nera per Ognissanti














Per ogni più piccola festa o ricorrenza potrei scrivere un post, seppur breve, ma un post con una ricetta. 
Mia madre ha sempre un'idea dolce per le occasioni e se ti fermi a parlare con lei ne tira fuori altre dalla sua memoria di bambina, quelle che non sono scritte da nessuna parte, solo nei suoi ricordi.
Ci sono tante ricette sul quaderno di cucina di mia mamma, è un quaderno con la copertina staccata con  i fumetti di Iridella (ve la ricordate?), un quaderno a righe della quarta elementare, sporco, macchiato, ma ancora in piedi.
Lo avevo sottratto ai miei quaderni di scuola e, di notte, dopo aver dato la buonanotte e chiuso la porta della camera, copiavo con le penne colorate le ricette che lei aveva sparso nel cassetto delle tovaglie. Lo avevo anche decorato con tanti fiorellini e glielo avevo donato alla festa della mamma. Inutile dire lo stupore sul suo viso, però ancora adesso non so se lei avesse capito tutto e facesse finta di non avermi visto con la luce accesa fino a tardi.
Glielo chiederò oggi, dopo tanti anni, ma chissà se mi dirà la verità!

Intanto vi lascio una delle nostre migliori ricette della festa di Ognissanti, i biscotti alla marmellata d'uva (quella che ho pubblicato pochi giorni fa)

FILONI ALLA MARMELLATA D'UVA NERA

4 uova (2 intere e 2 tuorli)
200 gr di zucchero
120 gr di olio d'oliva
500 gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
la buccia grattata di un limone

Per la farcitura (da preparare un po' di ore prima):
250 gr di marmellata di uva nera
2 cucchiai di cacao amaro
1 bicchierino di rhum scuro (o Strega)
la buccia di un mandarino tagliata a pezzettini piccolissimi con il coltello
100 gr di mandorle pelate e tostate tritate a pezzetti grossolani
50 gr di pinoli tostati e tritati e pezzetti grossolani


Fate una fontana con la farina. In una terrina mettete l'olio e lo zucchero e con la forchetta amalgamateli sciogliendo un po' lo zucchero. Unite al centro della fontana. Ora aggiungete la buccia di limone, le uova e il lievito e impastate. 
Dividete l'impasto in due parti.
Stendete con il matterello due rettangoli sulla carta forno e su ciascuno mettete metà della marmellata preparata con tutti gli altri ingredienti. Arrotolate come per fare un salsicciotto e se si spacca non importa. Trasferite su una placca da forno aiutandovi con la carta forno e infornate insieme a 180° per 25-30 minuti finchè non li vedrete un po' dorati, ma ricordate che non devono seccare troppo.
Lasciate raffreddare e tagliate a fette spolverizzando di zucchero a velo.




5 commenti:

  1. dovró farli! sembrano deliziosi!!

    RispondiElimina
  2. C'è sempre poesia nelle tue ricette, nelle tue foto e nei tuoi racconti.

    RispondiElimina
  3. lo sai che io ho fatto la stessa cosa per mia madre, e poi per mia nonna!!!!
    Che magico monento è stato quello, uno dei periodi più spensierato e tenero della mia adolescenza. Ricordo ancora quando mia nonna preparava la marmellata d'uva cuocendola nel camino....... non ne ho mai più mangiata una così buona!!! che nostalgia che ho di quegli attimi!!! Grazie per avermeli riportati a galla.
    Un'abbraccio........ bellissimo il lavoro del "libricino di ricette", l'ho visto dal vivo, un vero bijoux, complimenti!!!!!
    S.

    RispondiElimina
  4. Sai, anche a me piace molto abbinare un ricordo ad ogni mia ricetta, che idea tenerissima avevi avuto per la tua mamma!Interessanti questi biscotti, chissà come sono golosi!Adoooro la marmellata d’uva!A presto :)

    RispondiElimina
  5. Conosco questo dolce e cercavo la ricetta la provero' presto, grazie.

    RispondiElimina

Spazio per i vostri pensieri