12 gennaio 2012

Torta/crostata di mele



Ve l'ho già detto che ho un nuovo convivente vero?  
Quando si convive bisogna venirsi incontro, chiunque ci sia dall'altra parte e qualunque spazio ti trovi a dividere. Figuriamoci dividere lo stesso corpo per nove mesi. 
Nonostante abbia già avuto questa meravigliosa esperienza della maternità, devo dire che i primi mesi sono comunque molto difficili e non ci si abitua. Ci sono una serie di dubbi ed incertezze che obiettivamente (col senno di poi!) non hanno alcun senso. Eppure ti assalgono e ti tolgono il sonno.
Ecco alle 4 in punto di ogni notte il mio piccolo convivente mi sveglia e mi mette a dura prova cercando di pensare alle cose più disparate fino a crollare quando ormai è ora della sveglia. 



A volte non mi sento più padrona del mio corpo, ma soprattutto dei miei gusti. Ora sono sull'onda anomala della verdura... camminerei anche sui carboni ardenti pur di mangiare verdura. Fortunatamente ci sono delle tregue, come in una sana convivenza, e qualche dolce me lo concede... certo che devono essere vicini ai suoi gusti, non sia mai! Allora ecco la frutta, perchè le creme non gli piacciono, che pure con sua sorella avevo attraversato il mio periodo fruttoso (e mangiavo pesche tutti i santi giorni). 



Mi sento di rassicurarlo, di dirgli che staremo bene, nonostante il periodaccio e le medicine indigeste, vorrei che sentisse questo corpo sicuro e accogliente come una fetta di calda e profumata torta di mele.

Vorrei che questo tempo passasse senza paure, cercando di sentire solo questa gioia che mi fa esplodere il cuore e mi fa sentire completa.




TORTA/CROSTATA DI MELE
(con questa dose ho preparato una torta da 28 cm e due mini tortine da 8 cm)

400/450 gr di farina 00
80 gr di zucchero
150 gr di burro
1 uovo
1 vasetto di yogurt bianco da 125 gr
la punta di un cucchiaino di essenza di vaniglia (o se vi piace buccia d'arancia)
1 bustina di lievito

***

4 mele (per la torta grande + 2 per le tortine piccole)
130 gr di zucchero
1 limone molto grande

Versate 400 gr della farina su una spianatoia, unite lo zucchero e iniziate ad impastare con il burro freddo. Aggiungete l'uovo e lo yogurt. Mentre sta per agglomerarsi l'impasto unite la vaniglia e il lievito setacciato. Se occorre altra farina aggiungetela. Stendete in due sfoglie e ponetene una sul fondo di una tortiera da 28 cm ricoperta di carta forno bagnata e strizzata. Sbucciate ed affettate le 4 mele e irroratele con parte del succo del limone. Disponete le mele sul fondo della torta e ad ogni strato versate a pioggia 100 gr dello zucchero. Ricoprite con l'altra sfoglia e sigillate. Usate il resto della pasta per fare altre due mini tortine con le due mele rimanenti, il succo di limone e i 30 gr di zucchero. 
Infornate a 180° per 30 minuti. (un po' meno per le altre due piccole torte)

8 commenti:

  1. che belle parole hai scritto...mi sembra di tornare indietro nel tempo!
    E che dire di questa torta...?! Si commenta da sola...Yuhmmmmm

    RispondiElimina
  2. mi fai commuovere...e non dico altro.. un abbraccio :)

    RispondiElimina
  3. come al solito da te si trovano belle foto, ricette intriganti e splendide parole.

    RispondiElimina
  4. Tu mi lasci sempre senza parole.. senza fiato!
    Ma soprattutto mi stai facendo rivivere le emozioni di quando aspettavo il mio piccolo!
    Bravissima come sempre!!
    Un abbraccio grandissimo anche al piccolo convivente!!
    Erika

    RispondiElimina
  5. Ciao ... stupendo il tuo post, bellissime le immagini e la tortina dal cuor di mela è deliziosa. Mi piace questo spazio e ho deciso di seguirti con molto piacere. Auguri a te ed al tuo "coinquilino"...buona domenica, Carolina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e benvenuta! Sono stata nel tuo splendido blog, ci sono degli scatti davvero belli e le tue ricette mi intrigano. Bravissima!

      Elimina
  6. E' la prima volta che entro nel tuo blog ci sono tante ricette molto interessanti! Auguri per il tuo nuovo coinquilino ! Se ti va passa a visitare anche il mio blog !

    RispondiElimina

Spazio per i vostri pensieri