12 maggio 2009

Clafoutis di carciofi


Adoro le verdure. Così quando anche Roberta mi ha detto che uno dei suoi ingredienti preferiti è il carciofo... non ho resistito. Ricordo che con mia madre facevo i carciofini sott'olio e avevamo le mani nere per giorni a furia di sfogliarli, oppure l'unico modo in cui ce li proponeva a tavola erano ripieni... esserini tanto piccoli si trasformavano in bombe a mano, pieni di pane e di carne, bombe appunto. Cerco sempre di snellire le sue ricette usando pochi ingredienti perchè ho la sensazione che i sapori si accentuino e non si confondano. Spero vi piaccia riproporre a cena un piccolo clafoutis con le verdure che più vi piacciono!

Un soffice clafoutis al carciofo nasce al pensiero di Roberta, una donna dolce e pungente allo stesso modo.

Per due clafoutis

1 uovo
2 cucchiai di farina
50 ml di latte
sale
1 carciofo
1 limone

Pulite il carciofo e sfogliatelo fino a tenere solo la parte più tenera. Affettatelo e lasciatelo un'ora in un recipiente con acqua e il succo del limone.
Intanto sbattete l'uovo con la farina, unite il sale e fate scendere a filo il latte amalgamandolo lentamente mentre girate con la frusta.

Imburrate due formine e distribuite tre fette di carciofo in ciascuna. Coprite con il preparato e infornate 20 minuti a 190°.

Servite con un'insalatina croccante e, se avanza, qualche fetta di carciofo crudo in pinzimonio spolverizzato di rosmarino.

Nessun commento:

Posta un commento

Spazio per i vostri pensieri